Facebook, Google Search, Youtube, DoubleClick, Twitter, ed ora anche Bing. Sembra che tra i soggetti che nel 2016 hanno venduto spazi pubblicitari sul Web a clienti russi, prima o durante le elezioni presidenziali, ci sia anche il motore di ricerca targato Microsoft. Lo rende noto…